NEWS     della     Classe     CR914, RG65 e DragonForce, AC100 e SailBoat   del     2016

6  marzo  2016 - "LA prima 2016"

  

Molto uggiosa, la prima giornata di regate della nostra classe cadetta. Poco vento, pochissima visibilità (tutto grigio) e molto freddo. L'unica nota positiva è stata la colomba fenomenale da 2 kg che il nostro socio Alberto Fama ci ha regalato.

La colomba arriva dalla sua pasticceria e devo dire che è stata la migliore che io abbia mai mangiato. Non ostante diciassette partecipanti alla regata non siamo riusciti a mangiarla tutta, ho portato a casa l'ultimo pezzo (neanche piccolo) e l'ho diviso con mia moglie a cena. Grazie Alberto e complimenti per la qualità dei vostri prodotti.

Ma veniamo alla regata: non ostante la bonaccia ne abbiamo fatte sette, ad onor del vero almeno quattro con percorso ridotto. Oggi abbiamo sperimentato anche i percorsi e le classifiche separate. Direi che l'esperimento è riuscito, al contrario delle regate dell'anno scorso, non ci sono state lunghe attese. Le prestazioni delle classi che abbiamo unito: CR con cinesine e RG65 con DF sono sembrate abbastanza equivalenti, visto che i distacchi all'interno delle due macro-classi non sono stati eccessivi, però per avere la conferma definitiva dovremo aspettare qualche altra regata. Tra la classe delle più grandi ha primeggiato Cimino, che conferma la sua ottima forma, già vista nella classe IOM. Io ho trovato il giusto assetto della mia CR solo nel pomeriggio, colpa di un armamento frettoloso la mattina. Buona la prestazione della Plati family, Andrea ha confermato le sue prestazioni, mentre il papà Emanuele oggi era particolarmente veloce. Nella classe dei "piccolini" i due DF armati a RG 65 di Mancuso e Vasco erano decisamente più veloci degli altri DF di serie, ma c'è il sospetto che buona parte del merito vada agli skipper.

Purtroppo con poco vento occorre superficie vela ed i DF sono penalizzati. Speriamo di vedere presto una regata nel nostro laghetto con una bella brezza tesa.

Le classifiche sono separate ed è probabile che abbia fatto qualche errore, per favore controllate.

  

A presto

  

Paolo Saccenti

              News prec. succ.